Bonazza

Chi è Bonazza

La Società Bonazza Spa, fondata da Angelo Bonazza, opera nel settore agroalimentare dal 1968 e ha sede a Cà Noghera – Tessera (V), nel Nord Italia.

 

La produzione include un vasto assortimento di prodotti pronti e freschi, come speck, pancetta, würstel, prosciutto, arrosti e prodotti tradizionali. Nel 2006, l’acquisto della fabbrica di salsicce Becher S.p.A. ha consentito a Bonazza di ampliare la sua offerta, mentre nel 2013 anche Unterberger – marchio affermato e di prestigio, produttore di speck di alta qualità – è entrato a far parte del gruppo.

 

Oggi l’azienda è guidata dai figli del fondatore, che sono forti sostenitori dell’importanza di investire in nuove tecnologie produttive, e mettono tutta la loro passione ed esperienza di più di 50 anni nel rendere Bonazza una delle aziende leader del settore.

 

I bisogni dei consumatori sempre più attenti alla qualità vengono soddisfatti grazie a controlli attenti svolti durante i diversi stadi di lavorazione del prodotto. In queste fasi di lavorazione si sposano tecnologia e tradizione, una combinazione grazie alla quale, nel corso degli anni, Bonazza è diventata una realtà produttiva di incredibile valore.

I numeri di Bonazza

gears

45 mln€ fatturato annuale

grid-world

4200 m2 area produttiva

multiple-users-silhouette

50+ anni di esperienza
130 dipendenti, 50 collaboratori esterni

Come abbiamo aiutato

Sfide

Bonazza doveva spedire una partita di prodotti di macelleria ai suoi clienti GDO in Italia e voleva consegnare i propri prodotti nelle migliori condizioni possibili per evidenziarne la qualità e mettere in luce l’attenzione prestata ai propri clienti. C’erano anche le necessità di effettuare dei controlli sul servizio logistico acquistato e di mostrare agli enti regolatori le pratiche interne di product care.

La configurazione delle catene logistiche italiane del settore agroalimentare richiede una grande cura quando bisogna trattare prodotti di macelleria. La carne è caratterizzata da un alto grado di deperibilità, ha una shelf-life limitata e il mantenimento della giusta temperatura durante tutti gli stadi della catena del freddo è indispensabile per garantire la sicurezza alimentare. Inoltre, la visibilità della supply chain è un fattore decisivo sia per superare i problemi che potrebbero presentarsi durante le varie fasi, sia per dimostrare ai clienti l’impegno profuso per garantire sempre la massima qualità.

Nel settore della carne si presenta la necessità di adottare soluzioni innovative per un monitoraggio avanzato, al fine di essere sempre al corrente di ciò che avviene in ogni fase della catena logistica, di offrire prodotti freschi e, in fase di vendita, di ridurre il tasso di ritiro dei prodotti. I rischi di integrità del prodotto in termini di stress termici sono un altro problema di rilievo in questo settore: dati FAO dimostrano che circa il 20% delle 236 tonnellate di carne prodotte globalmente vengono perse o sprecate. 

Per questi motivi, Bonazza ha espresso il bisogno di avere una singola piattaforma che permetta di prendersi cura dell’integrità alimentare da remoto, monitorando sia la posizione geografica che i parametri di temperatura – senza dover gestire un ampio numero di strumenti analitici complessi – e che permetta di condividere i dati con enti di controllo e di certificazione.

Soluzione

Bonazza doveva capire quali problematiche o ostacoli avrebbe potuto affrontare durante la spedizione dei pallet in Italia. L’obiettivo era di valutare i rischi di integrità del prodotto in termini di stress termico, e di identificare quali fossero i punti critici lungo il tragitto per quanto riguarda i picchi di alte temperature. Bonazza voleva anche essere in grado di mostrare agli enti di controllo e di certificazione tutta l’attenzione che dedica al suo prodotto. 

Wenda ha fornito a Bonazza l’accesso al Wenda Information Management Hub, l’unico Food Integrity Management hub cross-chain e cross-device, in grado di trasformare il controllo delle supply chain da centro di costo a vantaggio competitivo. In questo caso, la piattaforma di Wenda ha consentito il monitoraggio e la geolocalizzazione in tempo reale, per mezzo di algoritmi di proprietà e data logger disponibili sul mercato, ed è stata potenziata con l’aggiunta della funzione di condivisione dati con controllori e certificatori

La piattaforma digitale di Wenda ha ricevuto e analizzato dati non strutturati e dispersi raccolti dai data logger usati in vari stadi della supply chain attraversata dai prodotti di Bonazza. Il Wenda Information Management Hub ha dato la possibilità di osservare su una singola dashboard eventuali allarmi di integrità riguardanti la conservazione del prodotto lungo il suo tragitto, nonché una panoramica di tutti i punti critici lungo la catena, incrementando così la visibilità dell’intera supply chain. La piattaforma ha anche dato la possibilità a Bonazza di sfruttare la sua funzione multiaccesso: grazie all’accesso a dati granulari da parte dei dipartimenti qualità e vendita, Bonazza ha potuto condividere informazioni internamente su come il prodotto viene trattato lungo la catena logistica italiana. Il management del multiaccesso ha quindi reso possibile una comunicazione più efficiente all’interno dell’azienda e ha consentito di adottare un approccio multilaterale nella risoluzione dei problemi.

“Per noi Wenda è utile proprio per avere un controllo migliore e soprattutto in tempo reale
sia sul prodotto, che sui trasportatori che utilizziamo. E’ stato un valore aggiunto
anche per i vari enti di controllo (veterinari e auditor) che hanno potuto verificarne
ed approvarne l’efficacia.”

Tracciabilità e accessibilità avanzate della filiera → Bonazza ha avuto la possibilità di prendersi cura dei propri prodotti grazie a soglie di allarme configurabili per ogni spedizione e stoccaggio, e di collegare i propri sistemi alla piattaforma al fine di raccogliere tutti i dati su una singola dashboard. In questo modo Bonazza può dimostrare ai propri clienti tutto l’impegno che viene messo nel proteggere i propri prodotti, usando sempre tecnologie all’avanguardia.
Aumento del 100% della visibilità della filiera → Bonazza è stato in grado di identificare i principali punti critici della sua supply chain per quanto riguarda l’integrità di prodotto. Questa consapevolezza è preziosa, perché consente di governare al meglio le future spedizioni, migliorare criticità precedentemente ignote, prendere decisioni rapide per una migliore cura del prodotto.
Conoscenza dei principali punti critici della supply chain → La gestione degli allarmi consente di impostare notifiche in base alla gravità del problema, avvertendo i dipartimenti qualità e vendite di Bonazza via email o tramite la piattaforma quando le condizioni monitorate si avvicinano alle soglie predefinite. Diversificare i destinatari delle notifiche consente all’azienda di assegnare compiti specifici ai propri collaboratori.
Account personalizzati per i manager di dipartimento → grazie ad un accesso differenziale dei dati, Bonazza ha potuto migliorare la comunicazione aziendale, in particolare tra i dipartimenti qualità e vendite. La gestione del multiaccesso ha permesso di creare un flusso di dati granulari nell’azienda riguardanti la gestione del prodotto lungo la catena. In base alla gravità dei potenziali allarmi, Bonazza ha potuto fornire l’accesso alle informazioni ai collaboratori diretti responsabili, ottimizzando così le proprie risorse.

Prova una demo gratuita della piattaforma Wenda!